Home > Argomenti vari > LA "NUOVA SARDEGNA"SI OCCUPA DI SARA E ROBERTO

LA "NUOVA SARDEGNA"SI OCCUPA DI SARA E ROBERTO

25 Maggio 2007

Anche a nome della Famiglia Caddeo, ringraziamo il quotidiano “La Nuova Sardegna” per l’articolo pubblicato sul nr. 26 di giovedì 24 maggio 2007, titolato “CON DUE BIMBI DISABILI IN UNA CASA MALSANA”. Cogliamo l’occasione per esprimere alla Redazione del quotidiano il nostro plauso per il modo semplice e diretto adottato nel descrivere l’inverosimile situazione di Carlo, Luisa e dei loro due figli Sara e Roberto. In un periodo dove i mezzi d’informazione trattano, spesso, i fatti di cronaca con una preoccupante superficialità, si resta favorevolmente impressionati quando si nota che un giornalista, invece di perdersi, autocelebrandosi, in piroette elucubrative, da spazio alla voce dei diretti interessati, ponendo in essere un’ammirevole tecnica che va totalmente a favore di un tipo d’informazione scevra dal sempre più ricorrente qualunquismo. Va, altresì, riconosciuto al quotidiano, il pregio di essersi astenuto dal pronunciare critiche in quanto, l’articolo stesso, così come posto, fa sì che il giudizio del lettore non possa esser altro che negativo nei confronti di chi dovrebbe fare e, per il momento, ancora non fa. Auspichiamo che anche gli altri Organi d’Informazione, che abbiamo per ben due volte interessato, si degnino di dare un piccolo “spazio” all’invocazione di questi due genitori che altro non reclamano se non la possibilità di assicurare ai due loro sfortunati figli quel minimo di serenità che non dovrebbe essere negata a nessun bambino, né, tantomeno, a quei bambini con i quali il destino è stato più avaro!! L’articolo della Nuova Sardegna e leggibile nel box laterale. Ilgiardinodelcuore lavocedellacoscienza

  1. vocinelsilenzio
    25 Maggio 2007 a 15:16 | #1

    Vista la confusione che si è creata avvertiamo che la copia della lettera pubblica nel nostro blog dovete inviarla al Sindaco del Comune di Vallermosa ( via email) e soprattutto inviare la copia agli indirizzi email sottostanti la lettera, soltanto in questo modo riusciuremo ad aiutare questa famiglia che è nel pieno dei suoi diritti, ma a tutt’oggi dimenticata da chi di competenza.
    E’ inutile subissare di mail il Presidente della Regione, meglio il Sindaco!
    grazie a tutti coloro che aderiranno e soprattutto vi invitiamo a lasciare un commento nel blog di Sara e Roberto per manifestare la vs. solidarietà.
    ilgiardinodelcuore
    lavocedellacoscienza

  2. Liva
    25 Maggio 2007 a 18:34 | #2

    …piano piano qualcosa inizia a smuoversi…
    le grandi cose incominciano sempre da piccoli passi..
    Ciao Liva

  3. Paola
    25 Maggio 2007 a 21:19 | #3

    Sono felice che qualcosa si muova…soprattuto la stampa…chissà perchè i politici o chi è al potere in generale, è molto sensibile a ciò che si dice sui giornali…soprattuttto se si fanno venir fuori alcune loro…dimeticanze…chiamamole così…
    Paola

  4. infondoaimieiocchi
    25 Maggio 2007 a 22:46 | #4

    Se qualcosa si muove è già buon segno ma, mai abbandonare il campo prima della vittoria definitiva!
    La Fam. Caddeo deve ottenere tutti i diritti che spettano Loro!
    Ora febbricitante e malandata vi auguro buona notte!
    Baci

  5. enrica
    26 Maggio 2007 a 13:23 | #5

    ciao..sul mio blog ho messo dei post sul forum delle disabilità se vi interessano..copiate pure

  6. ginotognasca
    27 Maggio 2007 a 1:17 | #6

    IN QUESTO MONDO LA VITA E BASATA TUTTO SUI SOLDI NON IMPORTA SE QUALCUNO SOFFRE TANTO AL POVERA GENTE NON PUO FARE NULLA CONTRO I RICCHI, SPERIAMO CHE UN GIORNO TUTTO QUESTO CAMBI IN MEGLIO SI POTREBBE STARE MEGILO TUTTI BISOGNEREBBE ACCONTENTARSI MA FORSE I SOLDI SONO PIU IMPORTANTI DELLE PERSONE

  7. monica
    9 Giugno 2007 a 14:22 | #7

    Grazie, per le parole a me dedicate. Che, esulano dall’aspetto puramente professionale e trovo molto toccanti dal punto di vista umano…
    Mai mi sarei permessa, sulla pelle di altre persone, di lanciarmi in personalismi e dare sfogo a manie di protagonismo che, oltrettutto, non appartengono al mio modo di essere.
    L’unico mio desiderio è quello di contribuire alla causa della famiglia.
    Un caro saluto
    Monica Tola-La Nuova Sardegna

  8. totaro.isabella
    13 Giugno 2007 a 12:49 | #8

    le guerre si scatenano soltanto perche’ c’e’ la poverta’ madre di tutte le guerre

  9. totaro.isabella
    20 Giugno 2007 a 12:40 | #9

    La poverta’ e’ la matrice di tutte le guerre

I commenti sono chiusi.